VEDUTE

This series of black-and-white photographs reflects the principle of discovery, the revelation of a secret vision through the deep exploration of seemingly distant landscapes. A selection of “natural windows”, often framed by the indistinct forms of leaves and trees, reminiscent of trompe l’oeils, frescoes of the past. These points of view shed light on the infinite power of perception, where space and time are suspended in an imaginary world, contemplating the power of infinity to discover oneself through the nature that surrounds us.

Questa serie di fotografie in bianco e nero riflette il principio della scoperta, la rivelazione di una visione segreta attraverso l’esplorazione profonda di paesaggi apparentemente lontani. Una selezione di “finestre naturali”, spesso incorniciate dalle forme indistinte di foglie e alberi, che ricordano i trompe l’oeils, affreschi del passato. Questi punti di vista gettano luce sul potere infinito della percezione, dove spazio e tempo sono sospesi in un mondo immaginario, contemplando il potere dell’infinito alla scoperta di se stessi attraverso la natura che ci circonda.